Magnino Legnami

Mogano

Sotto la voce di mogano africano sono comprese diverse specie legnose i cui nominativi più conosciuti sono: Acajou, Gran bassam, Khaya, Sipo, Sapele, N’gollon, Lagos.

La consuetudine commerciale riserva il nome di mogano agli appartenenti al genere Khaya, mentre per le specie del genere Entandrophragma vengono usati nomi specifici, i più importanti dei quali sono Sipo e Sapele.
L’omogeneità di questo gruppo è tale che talvolta gli esami macroscopico o microscopico non consentono di riconoscere tra le varie specie di Khaya e Entandrophragma, favorendo così una notevole confusione nella commercializzazione di questi legni.
Tutte queste specie risultano di discreta durabilità e buona lavorazione.
Questi legnami trovano un elevato impiego nel settore nautico per chiglie, fasciami, capi di banda e lastronature per tughe.
Nel settore civile viene utilizzato per arredamento e pavimenti.

 

Mogano Acajou

Khaya ivorensis-Famiglia Meliaceae (Altre specie: K. Grandifolia, K. anthoteca, K. senegalensis e K. Nyasica)

Zona di origine del Mogano Acajou

Foreste dell’Africa equatoriale occidentale.

 

Scheda tecnica legno Mogano Acajou

Densità 620 Kg/m3
Ritiro Medio Basso
Durezza Media
resistenza a flessione 1160 Kp/cm2
Resistenza a compressione 580 Kp/cm2
Colore Bruno rossastro

 

Mogano Sipo

Entandrophragma utile – Famiglia Meliaceae

Zona di origine del Mogano Sipo

Foreste e savane dell’Africa equatoriale occidentale.

 

Scheda tecnica legno Mogano Sipo

Densità 690 Kg/m3
Ritiro Medio
Durezza Media
resistenza a flessione 1470 Kp/cm2
Resistenza a compressione 620 Kp/cm2
Colore Rosso Bruno

 

Lavorazione Mogano: dal pancone alla lastronatura